Né Ronaldo né Balotelli solo Cavani è il Matador.

0
Matador Cavani veste la maglia numero 7 del Napoli

Ma è stato più forte Pelè o Maradona? Quante volte questo impossibile paragone ha riempito pagine di giornali e dibattiti. Per arrivare alla conclusione più logica e, perché no, perfino banale: sono i Campioni di sempre, di due epoche talmente lontane da non poter essere messi e a confronto. Ma guardando Edinson Cavani***, la domanda sorge spontanea: c’è un giocatore simile all’uruguaiano? E, per intenderci, in questo caso non si tratta di un parallelo esclusivamente tra bomber, ma della ricerca di un giocatore con i requisiti tecnico-atletici del Matador. Goal, tanti (e in tutte le maniere), ma soprattutto una “presenza” che forse non ha uguali: potenza, forza, velocità, resistenza alla sforzo. Cavani è in grado di percorrere il campo dalla propria area di rigore a quella avversaria, un’infinità di volte in una partita. Ci sono nel panorama calcistico altri come lui, con un fisico potente e longilineo, da sembrare nato per essere un campione olimpico sugli 800 metri? Forse Usain Bolt, il figlio del Vento, che a parti invertite vorrebbe giocare a calcio… Paragoni ancora una volta difficili, ma proviamo a scomodare due stelle del pallone di oggi: Cristiano Ronaldo e Mario Balotelli. Alti più della media, veloci, muscolatura lunga, confidenza con il gol. Ma hanno la stessa “presenza” del Matador? Oggi, Cavani, ha un fisico bionico. E pensare che in Uruguay, ad inizio carriera, era soprannominato El Botija (termine gergale uruguaiano con cui si indica un bambino) per via dei lineamenti infantili e del fisico fragile ed esile. La sua determinazione, ne ha fatto un Campione unico, che va oltre il numero di gol segnati. Cristiano Ronaldo ne ha realizzati centinaia con le maglie di Manchester United e Real Madrid, a 27 anni per lui si sprecano i paragoni con un’altra stella del firmamento calcistico: Lionel Messi. Ma Ronaldo, tiro potente, giocate e scatto prolungato ha la “rabbia” e la “cattiveria” fisica di Cavani? O Balotelli, potenza unita alla fantasia e al dribbling, ha la continuità di Edinson? E’ in questo che sembra difficile scovare un giocatore simile. Lasciamo a Cristiano Ronaldo la capacità di segnare di testa, con entrambi i piedi, di calciare da fermo e di essere implacabile sui calci di rigore. Lasciamo a Mario Balotelli, agilità, forza e abilità tecnica. E concediamo a Edinson Cavani la qualifica di bomber bionico, la capacità di fare gol e arrivare allo stesso tempo, mille e mille volte dalla propria area di rigore a quella avversaria, la forza per fare a “sportellate” con i difensori più duri, la capacità di “bruciare” l’erba per tutti i novanta minuti.

Mauro De Cesare
*** Edinson Cavani gioca nel Napoli, questo ci pare che De Cesare lo abbia intenzionalmente omesso, perchè quando parla di Balotelli e Ronaldo si nominano le loro squadre di appartenenza e per Cavani no?

Rispondi