Napoli verso la notte di Marsiglia: Benitez deve affidarsi ai ‘panchinari’, fiducia a Armeno e Fernandez, ma serve il vero Hamsik

0

Britos e Zuniga fuori. Higuain in dubbio. Maggio è appena tornato e non può garantire 90 minuti al top. Si punta sui due sudamericani che hanno riposato con la Roma. Mertens c’è.

Britos e Zuniga out, Higuain in forse. Maggio appena tornato da un lungo stop. Tanti dubbi, poche certezze in casa Napoli, che deve convivere con un’infermeria ma così piena come in questo momento. Partiamo dai sicuri assenti: Britos, lussazione alla spalla, verrà visitato domani dal professor Mariani per capire se oltre al tutore, già applicato, servirà anche l’operazione. Sotto i ferri il colombiano Zuniga, che verrà operato sempre domani, al ginocchio.

Per Higuain, la situazione è delicata. Il problema muscolare, a livello clinico sembra superato, ora è la testa che blocca l’argentino. Con Albiol non ancora in perfetta forma e un Christian Maggio rientrato a Roma dopo un mese di stop, Benitez cerca forze fresche e calciatori capaci di garantirgli, sotto l’aspetto del ritmo, un apporto sicuro.

Ecco perchè i due sudamericani Armero e Fernanedez, che hanno riposato all’Olimpico, verrano quasi certamente gettati nella mischia fin dal primo minuto. Scalpita anche Mertens, mentre uno fra Inler e Behrami potrebbne tirare il fiato, in nome del turnover.

Napoli, per imporsi a Marsiglia serve il vero Hamsik
Napoli, per imporsi a Marsiglia serve il vero Hamsik

Oggi primo allenamento post-Roma a ranghi completi, in vista del match di martedì sera contro il Marsiglia. Servirà il miglior Hamsik. Lo slovacco sta passando un momento difficile e Benitez gli vuole parlare a tu per tu, per risollervagli il morale in vista del Velodrme, anche dopo l’estromissione della sua Slovacchia dai prossimi Mondiali.

OM appunto. Nemmeno i francesi stanno bene, anzi se possibile stanno pure peggio. Quinto posto in Ligue 1, ultimo in Champions con zero punti, tre ko di fila fra campionato e coppe, l’ultimo ieri contro il Nizza. Il tecnico Baup, già sulla graticola, però non ha paura: “Il Napoli ha dimostrato di non essere imbattibile e noi abbiamo possibilità di poter fare bottino pieno, anche perché giochiamo in casa e questo può avvantaggiarci”.

Il grande assente del match, dal lato francese, sarà il difesnore brasiliano Mendes. Titolare inamovibile finora, darà forfait per una distorsione alla caviglia. Occhio però a centrocampisti mobili e di qualità come Valbuena e Thauvin, e all’ariete francese Gignac in attacco.

Rispondi