Napoli-Udinese: le pagelle.

0

Poca concretezza e tanta sfortuna: questa può essere la sintesi del match perso dagli azzurri contro l’Udinese. Il Napoli non è riuscito a conquistare la vittoria contro un’Udinese priva delle sue due stelle principali (Sanchez e Di Natale) e si allontana di altri tre punti dalla vetta. La squadra di mister Mazzarri è andata più volte vicina alla rete con Cavani, Lavezzi e con la traversa di Maggio ma ciò che resta sono zero punti e tanto amaro in bocca. Il rigore sbagliato dal Matador è stato la prova definitiva di una serata nata e conclusasi storta. Vediamo però nel dettaglio come hanno giocato i calciatori partenopei:

DE SANCTIS 6,5: Grandissima parata in tuffo dopo appena tre minuti su German Denis. Nulla ha potuto sulle reti di Inler e dell’ex attaccante azzurro.

CAMPAGNARO 6: Bravo in fase di copertura, spinge poco nella prima frazione di gioco. Meglio nella ripresa, quando va anche vicino alla rete con un colpo di testa che esce di poco fuori.

CANNAVARO 6: Prestazione sufficiente per il capitano. Nessuna particolare sbavatura, un pò di colpevolezza nel lasciare Denis tutto solo sulla rete del raddoppio ma nel complesso ordinaria amministrazione.

RUIZ 6: Buona prova per lo spagnolo, decisivo in chiusura al settimo minuto di gioco su un’incursione di Pinzi in area di rigore. Anche lui si perde Denis in occasione della rete.

MAGGIO 6: Quando non incide sulla fascia ne risente tutta la squadra. Spinge meno del solito e dimostra di non essere in serata di grazia. Raggiunge la sufficienza grazie all’incursione in area con conseguente colpo di testa che si infrange sulla traversa.

YEBDA 6: Primo tempo sopra le righe per il centrocampista algerino con tanta quantità e costruzione di gioco. Nella ripresa cala vistosamente e viene sostituito da Mascara.

PAZIENZA 5,5: Sbaglia passaggi semplici che rischiano di compromettere ancor di più la partita. Poca costruzione di gioco e tanti errori nella sua prestazione. Poco lucido.

DOSSENA 5,5: Si impegna eppure tanto ma i risultati non sono quelli sperati. Bene in fase di copertura, un pò meno in fase di spinta.

HAMSIK 5,5: Primo tempo positivo per il giovane slovacco, il quale da in un paio di occasioni la possibilità a Cavani di mettere la palla in rete. Nella ripresa cala insieme a tutta la squadra e non riesce ad essere decisivo.

LAVEZZI 5: L’unica occasione degna di nota è al 40esimo quando Handanovic gli nega la gioia del goal con una grande parata. L’unica attenuante è il dolore al ginocchio che lo ha condizionato durante tutta la settimana. Guadagna un inutile cartellino giallo che lo renderà inutilizzabile per la trasferta di Palermo.

CAVANI 4,5: Difficile dare un voto del genere ad un calciatore del genere ma è la realtà. Nel primo tempo sbaglia due conclusioni mandandole di poco fuori. Sbaglia il rigore che avrebbe riaperto la partita. Il goal di Mascara nasce da un suo errore sotto porta. Per il resto non si vede e non si sente.

MASCARA 6,5. Dopo la brillante prestazione di Bologna conferma di essersi finalmente ambientato a Napoli. Gioca una buona gara con velocità e personalità e viene ripagato con la rete che accorcia le distante. Sarà lui a Palermo a sostituire lo squalificato Lavezzi.

GARGANO 6: Da quando entra a partita in corso ha migliorato le sue prestazioni. Buone geometrie di gioco e quantità da vendere per il folletto uruguaiano, il quale sta lottando in silenzio per riconquistarsi un posto da titolare.

LUCARELLI 6: Guadagna il rigore che avrebbe riaperto la partita. Per il resto lotta ma non riesce a rendersi pericoloso.

MAZZARRI 6: Di stima per il grande campionato svolto fino ad ora. Per una serata negativa è inutile addossare sul mister tutte le colpe.

Antonio De Filippo NAPOLICALCIO.NET

Leave A Reply