Hamsik ci crede: “E’ il Napoli più forte, possiamo vincere”

0

Con la vittoria sul Cagliari, e il pareggio della Juve, il Napoli è ora solo in vetta alla Serie A. Capitan Hamsik è fiducioso.

Il Napoli vola in campionato e con la la vittoria contro il Cagliari di domenica scorsa è rimasta l’unica squadra a punteggio pieno e, conseguentemente, prima in classifica. Per il capitano azzurro Hamsik una grande soddisfazione e la certezza che la squadra può giocarsela ancor meglio della scorsa stagione nella lotta per lo Scudetto.

Abbiamo avuto un ottimo inizio di campionato – ha affermato Hamsik, intervistato dal portale slovacco ‘Sport.Aktuality’ – Sarri ci ha dato un’identità definita; negli ultimi tre anni siamo migliorati progressivamente e adesso credo sia arrivato il momento in cui possiamo finalmente vincere “.

Hamsik è certo che questo sia il Napoli più forte degli ultimi anni, anche se lui, rispetto alle scorse stagioni, è stato sostituito più di una volta…

Sicuramente è il Napoli più forte. Le mie sostituzioni? A volte Sarri mi ha sostituito per farmi riposare, altre perchè giocavo male. Ora comunque è tutto a posto e anche i miei problemini fisici sono superati “.

Con quello segnato contro il Cagliari, ad Hamsik manca un goal per raggiungere Maradona nella classifica dei cannonieri del Napoli…

Ho una stagione intera davanti, non credo sia un problema “, ha spiegato il centrocampista azzurro, che pensa invece ai difficili impegni che attenderanno i partenopei dopo la sosta per le nazionali: ” Avremo un blocco difficile con Roma, Manchester City e Inter. Vedremo come sarà la situazione dopo queste gare “.

Intanto c’è da pensare alla Slovacchia e ai match contro Scozia e Malta, entrambi da vincere per assicurarsi quanto meno il secondo posto nel girone e quindi l’accesso ai playoff per la qualificazione ai Mondiali del 2018. Contro gli scozzisi, poi, Hamsik raggiungerà le 100 presenze con la nazionale:

Tutto iniziò circa dieci anni fa contro la Polonia, quando scesi in campo per circa 10 minuti. Avevo 19 anni. Sono contento di essere arrivato alle cento gare e spero di continuare a lungo “.