Orgoglio Napoli: “Unici ad aver vinto due trofei nel 2014”

0

Il Napoli si riempie d’orgoglio dopo il trionfo in Supercoppa TIM e pone l’accento sul doppio trofeo conquistato tra maggio, Coppa Italia e Doha: “Riscritta la storia”.

La vittoria ai rigori contro la Juventus in Supercoppa riempie d’orgoglio il Napoli, capace di alzare per due volte in 6 mesi un trofeo e che rimarca prontamente il duplice successo. Prima la Coppa Italia a Roma contro la Fiorentina, poi il trionfo di Doha, entrambi sotto la guida di Rafa Benitez.

Hamsik alza la Supercoppa TIM a Doha
Hamsik alza la Supercoppa TIM a Doha

Sul sito ufficiale del club partenopeo, ecco spuntare una nota ‘autocelebrativa’ intrisa di toni epici: “A maggio il Napoli vince la sua quinta Coppa Italia, la seconda della nuova era del ‘Rinascimento’ napoletano, a dicembre il Natale diventa azzurro con la conquista della Supercoppa che torna a casa nostra dopo lunghi 24 anni”.

“In 6 mesi il Napoli scrive la nuova storia e scandisce un 2014 che resterà nella memoria – si legge – Siamo l’unica squadra italiana ad aver conquistato due trofei nell’anno solare. Da Roma a Doha, dal solstizio d’estate al solstizio d’inverno. Con un epilogo che rimarrà scolpito nel romanzo dal calcio, una Supercoppa epica, con i Guerrieri di Benitez due volte nella polvere, due volte sull’altare, come l’Ode manzoniana alle gesta di Napoleone”.

In mezzo la descrizione del match con i bianconeri all’insegna di toni ‘prosaici’, poi si passa al commento finale: “Dal maggio dei Monumenti al dicembre dei Supercampioni. Sei mesi che disegnano presente, passato e futuro nel primo decennio del Rinascimento napoletano, con l’ultimo trionfo titanico. L’Italia unificata sotto un’enorme bandiera azzurra ed un Natale da brividi che è già leggenda…”.

Intanto Mertens, ancora in vena di festeggiamenti, decide di imprimersi lo stemma del Napoli tra i capelli e lo mostra ai suoi ‘seguaci’ di Twitter: “Ho perso una scommessa, ma alla fine ho vinto”, chiaro riferimento ad un simpatico pegno da pagare.

Rispondi