Il mago Walter e la maledizione dei pali.

0

Walter Mazzarri, soprannominato “il mago” per i suoi poteri quasi taumaturgici di rianimare ogni squadre che ha allenato, si trova ad affrontare uno dei nemici più difficili da sconfiggere: la sfortuna. Mazzarri ha preso il Napoli nei bassifondi della classifica, l’ha portato in piena zona Champion’s, ha valorizzato giocatori caduti nel dimenticatoio, ha dato un gioco alla squadra, ha infuso coraggio e grinta da vendere ai suoi ed ha introdotto il concetto di forza del gruppo, inesistente nella gestione-Donadoni. Nonostante queste magie di Walter c’è una forza oscura che si sta abbattendo sul Napoli, appunto la jella. Rileggendo le ultime partite del Napoli si potrebbe pensare ad una squadra in crisi: due punti in tre partite, un gol all’attivo e tre gol al passivo. Invece paradossalmente contro Genoa ed Inter gli azzurri hanno disputato probabilmente le loro migliori partite per gioco ed intensità. Contro i rossoblù il Napoli ha colpito due legni, una deviazione di Dainelli ed una fucilata di capitan Cannavaro stampatasi contro la traversa che probabilmente ancora trema. Nella sfida al Friuli Quagliarella, uno dei più bersagliati dalla maledizione della sfortuna, ha colpito una traversa a botta sicura e poi è toccato a Pazienza, che quest’anno sta trovando spesso la via del gol, disperarsi per un palo colpito con un gran tiro da fuori. Infine contro l’Inter degli Invincibili prima Hamsik e poi il solito Quagliarella hanno colpito dei legni che hanno salvato la corazzata di Mourinho, incapace di ammettere la superiorità delle squadre avversarie anche quando è palese. Alla luce di tutto ciò il Napoli è tutt’altro che una squadra in crisi, anzi è una squadra che scoppia di salute e che, come dice il suo condottiero Mazzarri, prima o poi dovrà superare questo periodo di sfortuna nera. La cosa importante è restare compatti ed uniti, perché continuando a giocare così i risultati arriveranno e questa maledizione, qualunque sia lo stregone che l’ha mandata agli azzurri, sarà sconfitta con la forza del gioco.

Francesco Ferrara NAPOLICALCIO.NET

Rispondi