De Laurentiis: “costruirò un Napoli ancora più forte”

0

Il presidente del club partenopeo: «Ci saranno grandi investimenti  a gennaio ma soprattutto a giugno. Con pazienza e perseveranza, creeremo una Società ancora più forte di quella che siamo»

NAPOLI – Gli auguri di Buon Natale e felice anno nuovo per i tifosi del Napoli arrivano direttamente da Aurelio De Laurentiis. E che sarà un bel 2013, ne è sicuro il presidente, perché il Napoli sarà ancora più forte: “Il mio augurio per il 2013 – dice De Laurentiis a Radio Marte – è quello di trovare una grande felicità ad ogni livello. Il mio pensiero va ai tifosi del Napoli, è importante il loro sostegno e la loro fiducia, noi lavoriamo per loro e loro si devono fidare di noi. Il tempo è galatuomo e ci vuole costanza e coscienza per ricercare il meglio. Il nostro obiettivo è quello di diventare una delle squadre più forti di Europa. Napoli sul piano culturale è più importante di un Manchester o un Barcellona. Non c’è motivo per il quale la nostra città non sia all’avanguardia in Europa“.

MERCATO – Sul mercato, ci saranno sorprese: “Abbiamo seminato tanta virtù in questi anni, ci saranno grandi investimenti a gennaio ma soprattutto a giugno. Con pazienza e perseveranza, creeremo una Società ancora più forte di quella che siamo. In soli 8 anni siamo passati dalla serie C alla Champions League. Per questo ringrazio tutti quelli che hanno collaborato al nostro progetto sin dall’inizio“.

MAZZARRI – La strategia la studierà con Mazzarri, con cui lavora in piena sintonia. “Io so perfettamente che abbiamo una squadra di alto livello ed uno dei migliori allenatori del mondo. E so benissimo che anche quando si perde la strada maestra poi la si ritrova. Con Mazzarri interverremo in maniera scientifica a gennaio sul mercato e poi a giugno faremo il massimo per far diventare il Napoli ancora più forte. Interverremo con decisione per rendere la squadra sempre più competitiva”.

GIUSTIZIA SPORTIVA – La penalizzazione lo ha fatto arrabbiare. “Per quanto mi riguarda siamo secondi in classifica, abbiamo 36 punti, 8 più dello scorso anno, non considero i punti che ci hanno tolto. La responsabilità oggettiva serve a tenerci al guinzaglio, e credo che la giustizia sportiva debba cambiare. Abbiamo presentato il ricorso con l’avvocato Grassani e siamo fiduciosi nel secondo grado di giudizio”.

CAVANI – Un pensiero particolare per Cavani. “Edinson è un guerriero che rappresenta al meglio l’animo del Napoli e dei nostri tifosi. Cavani è diventato il simbolo di una riscossa della napoletanità, di tutto coloro che hanno bisogno di un paladino che li rappresenti. Ed il campo è il miglior modo per prendersi tutte le rivincite. Ho rifiutato un’offerta di 55 milioni per il Matador, ma l’ho tenuto con noi perchè se sono a Napoli non è per fare commercio ma per amore della squadra. Il Napoli è il mio film più bello e per me rappresenta tutta l’Italia“.

SETTORE GIOVANILE – Anche il settore giovanile ha la sua importanza.”L’andamento della Primavera mi fa un enorme piacere e mi riempie di gioia. Devo ringraziare Bigon, Saurini e anche Santoro che ci ha iniziato ad un settore giovanile che è nato dalla ceneri di una Società che era finita. Abbiamo giovani fortissimi che rappresentano il nostro futuro“.

ANNO DIFFICILE –Siamo di fronte ad un anno particolare a livello politico, c’è in ballo il futuro dei nostri figli e dei nostri nipoti, non dobbiamo essere distaccati dalle nuove elezioni e non dobbiamo diffidare dal mondo della politica, ma partecipare con impegno“.

AUGURI – Infine gli auguri per tutti i napoletani: “Abbiamo la forza, la grinta e l’anima per fare bene. Siamo sicuri che insieme ai nostri tifosi percorreremo una lunga e grande strada con coscienza e pazienza. Il pensiero va anche alle persone disagiate, bisogna tendere una mano a chi soffre e chi ha difficoltà per aiutare coloro che non hanno la nostra fortuna. Buon Natale a tutti”.

corrieredellosport

Rispondi