AZ Alkmaar-Napoli 1-1: goal Mertens pareggia Martins Indi, decisivo Ospina

0

Avvio impetuoso degli olandesi, che dopo appena 45 secondi avevano già tirato per due volte verso la porta azzurra. Con il passare dei minuti il Napoli si sistema e prende campo: un gioco fluido e ben organizzato accompagna gli azzurri che sbloccano il match al 6′ con Mertens: buona trama di gioco costruita da Politano e Fabian, lo spagnolo trova Di Lorenzo che di prima intenzione serve il numero 14 del Napoli. Il belga non può sbagliare e fa 0-1 per la propria squadra.

Da quel momento gli uomini di Gattuso controllano la partita e gestiscono i ritmi: una squadra con meccanismi ben oleati in fase offensiva, molto stretta e compatta invece in fase di non possesso. Gli azzurri appaiono più lucidi sia nei tempi di recupero che nel smistare il palloni, tra tutti Bakayoko che ben figura nel ruolo di vertice basso.

Al 20′ l’Az va vicino al gol con Aboukhlal, ma sulla sua strada trova un perfetto Ospina che abbassa la saracinesca. Appena 5 minuti dopo è il Napoli a sfiorare la rete con Di Lorenzo su calcio d’angolo. Appena 10 minuti dopo sempre l’ex Empoli si rende pericolo su calcio d’angolo, senza però riuscire ad impensierire più di tanto il portiere avversario.

Sotto una pioggia battente e accompagnate da una temperatura gelida, le due squadre calano per quanto riguarda l’intensità e arrivano all’intervallo senza altri episodi degni di nota.

Nella seconda frazione la musica cambia: il Napoli scende in campo meno aggressivo e poco lucido, l’Az ne approfitta e si presenta arrembante. Prima Stengs sfiora la rete poi però il pareggio viene raggiunto comunque: un tiro cross teso viene deviato da Martins Indi. Il centrale olandese, tenuto in gioco da Ghoulam, fa 1-1 al 53′.

Il Napoli è in confusione e l’Az ne approfitta collezionando diverse azioni pericolose. Al 59′ Insigne perde l’ennesima palla della sua partita facendo partire il contropiede degli avversari: Bakayoko (uno dei migliori nel primo tempo ma tra i peggiori nel secondo) travolge De Wit in area e l’arbitro concede il rigore. Dal dischetto si presenta Koopmeiners: il giovane capitano incrocia con il mancino, ma Ospina para mandando la palla sul palo e lasciando il risultato sul pareggio.

Il Napoli cambia assetto passando al 4231 e man mano comincia ad affacciarsi in maniera concreta nell’area avversaria. L’Az però si difende in maniera compatta e soprattutto esce bene palla al piede mettendo in difficoltà la catena di destra del Napoli soprattutto. Al 76′ sono gli azzurri però a sfiorare il gol con Petagna che di testa, tutto solo, non inquadra neanche la porta. Appena 10 minuti dopo ancora Petagna sfiora il gol: anche stavolta però l’ex Spal, seppur di piede, non trova lo specchio della porta avversaria. Anche Lozano sfiora il gol, ben fermato da Bizot: nulla però di concreto accade.

Il match termina in pareggio, così come tra Real Sociedad e Rijeka: il Napoli resta primo a 10 punti, seguono Az e Real a 8 punti. Tutto si deciderà nell’ultimo turno, quando gli azzurri affronteranno gli spagnoli in un vero e proprio scontro diretto.

Leave A Reply