Utrecht-Napoli 3-3, notte di follia in Olanda ma qualificazione ancora possibile.

0

Per la quinta giornata del girone K di Europa League il Napoli scende in campo al Nieuw Galgenwaard per sfidare l’Utrecht. Gli azzurri giocano con un orecchio alla radiolina per sapere il risultato di Steaua Bucarest-Liverpool, perché molto dipende anche da quella partita.

Il Napoli parte subito col botto, al 5’ minuto Cavani porta i suoi in vantaggio. Il Matador effettua un cross respinto dalla difesa, ed è lo stesso uruguayano a trovare una traiettoria magica a giro che si infila nel sette di Worm. La gioia però dura poco: al 6’ Mertens crossa per Van Wolfswingel che anticipa tutti compreso Cribari e segna l’1-1. All’8’ prova a pungere ancora Cavani, Worm con la punta della dita salva in angolo. Al 19’ bel controllo e tiro velenoso di Yebda, salva ancora Worm. Al 27’ Vitale entra in maniera scomposta ed atterra Cornelisse iin area, per Gonzales è rigore. Van Wolfswingel spiazza De Sanctis e porta il risultato sul 2-1. Al 33’ ci prova Zuniga di sinistro, con difficoltà respinge il portiere olandese. Al 34’ Campagnaro atterra Duplan, ammonito. Al 35’ altra dormita generale della difesa: calcio di punizione da destra e Demouge può staccare indisturbato per il 3-1. Al 42’ Yebda recupera palla e serve Cavani, nonostante un controllo difettoso l’uruguayano va al tiro e trova il gol del 3-2 che riapre la partita. Dopo un’altra buona occasione per Cavani che manda a lato finisce il primo tempo.

Al 48’ arriva l’ammonizione per Hamsik, che protesta per un angolo non assegnato al Napoli. Al 53’ esce Lensky ed entra Maguire. Al 54’ cross di Vitale per Lavezzi, bella torsione di testa dell’argentino ma la palla termina di poco alta. La partita è molto confusa, e Mazzarri viene espulso per proteste da Gonzales. Al 62’ Cavani si libera bene e fa esplodere un sinistro violento, Worm riesce ancora a respingere. Al 63’ entra Maggio per Grava e Nijholt per Silberbauer. Al 66’ De Sanctis è bravo a respingere un tiro ravvicinato di Demouge. Al 67’ gran tiro di Maguire, vola ancora De Sanctis a salvare. Al 68’ gran contropiede del Napoli, Cavani va al tiro ma la difesa respinge, poi ci prova Zuniga a botta sicuro ma trova ancora il muro dei difensori dell’Utrecht pronti a salvare. Al 70’ però la difesa olandese capitola. Azione sgusciante di Lavezzi che viene atterrato in area e guadagna il rigore. Cavani dagli undici metri insacca e fissa il punteggio sul 3-3.

Al 75’ giallo per Van Wolfswingel per un brutto intervento su Campagnaro. Al 77’ c’è una minirissa, dopo la quale vengono ammoniti De Sanctis e Demouge. Al 79’ giallo anche per Zuniga per non aver rispettato la distanza. Nello stesso minuto Mertens calcia una punizione pericolosissima ma De Sanctis vola ancora e salva in angolo con un grande intervento. All’83’ si sviluppa un altro parapiglia a centrocampo: ammoniti Yebda, Lavezzi e Nijholt. All’83’ entra Cannavaro per Campagnaro e De Kogel per Duplan. All’86 entra Dumitru per Zuniga, Mazzarri prova a vincere la partita. Al 90’ bellissima punizione di Vitale, ma Worm con un volo prodigioso salva il risultato. Al 92’ Vitale crossa per Cribari che tutto solo davanti alla porta di testa manda sul palo.

La partita finisce 3-3, mentre nell’altra gara Steaua Bucarest e Liverpool pareggiano 1-1. Il Napoli avrà il match point finale proprio contro i rumeni al san Paolo, ma in quel caso sarà vietato fare calcoli: solo la vittoria consentirà agli azzurri di passare il turno di Europa League.

Francesco Ferrara NAPOLICALCIO.NET

Leave A Reply