Udinese-Napoli 1-1, Ancelotti: “Nel secondo tempo abbiamo avuto una reazione, rimango ottimista”

0

Ancelotti sul pareggio di Udine: “Preso un goal ridicolo? Se ho chiesto a Gattuso se le voci sono vere? No: credo a De Laurentiis“.

Un’altra delusione, un’altra mancata vittoria. La settima consecutiva per il Napoli, che in casa dell’Udinese non va oltre l’1-1. Un pari che mette ancor più pressione a Carlo Ancelotti, che però, a ‘Sky Sport’, cerca di vedere il lato positivo dell’1-1 della Dacia Arena.

“Nel secondo tempo abbiamo avuto una reazione, io cerco di rimanere ottimista. Le difficoltà rimangono, ma spero che la squadra abbia voglia di uscire da questo momento. Deve scoccare una scintilla. Martedì abbiamo una grande opportunità e quella potrebbe essere la scintilla giusta”.

Ancelotti, nonostante l’ottimismo, ammette comunque che più di qualcosa non sta girando nel Napoli. E i risultati lo dimostrano in maniera evidente.

“Purtroppo la preoccupazione prevale sulla lucidità e sul coraggio. Abbiamo preso un goal ridicolo. Invece di andare avanti rubavamo palla e tornavamo indietro”.

Si parla di Napoli spaccato in gruppi e gruppetti. Ancelotti, però, nega tutto con veemenza e convinzione.

“Sento di squadra spaccata, di metodi di allenamento blandi… tutto falso. Nelle nostre discussioni non c’è mai stato nulla del genere”.

Chiusura inevitabile con la situazione sempre più delicata di Ancelotti, che potrebbe rischiare la panchina. E il nome più concreto tra i possibili sostituti è quello di Rino Gattuso, uno che per Ancelotti rappresenta parecchio.

“Fa parte del gioco. Rino è un fratello, in questo periodo ci sentiamo. Se gli ho chiesto se è vero? No, perché credo a quello che dice il presidente, cioé che ha fiducia in me. Lasciare? No. Mi sento più coinvolto ora di quando le cose andavano bene. Peggio vanno le cose e meglio andranno”.

Leave A Reply