Sarri al Chelsea, De Laurentiis: “Nessuno mi ha chiamato, ha una clausola”

0

Il presidente del Napoli racconta il retroscena sulla rottura con Sarri: “Non sono a disposizione degli altri“. Balotelli? No!.

Intervento del presidente De Laurentiis, ospite d’onore a Napoli per l’ultima giornata di Football Leader. Tanti ovviamente i temi trattati, a partire dalla rottura con Sarri con la conseguente scelta di affidare la panchina a Ancelotti.

Non posso stare a disposizione degli altri, quando gli altri dovrebbero essere a disposizione del club. Il tempo era scaduto, così mi sono mosso e ho portato Ancelotti a Napoli

Ci siamo sentiti tante volte negli anni e mi ha sempre dato sensazione di serenità. È un grande, ha vinto dappertutto, non mi dà l’impressione di usare il Napoli per arrivare da qualche altra parte. Spero che resti dieci anni”

Il futuro di Sarri, ancora legato al Napoli fino al 2020, invece resta un rebus:

Nessuno mi ha chiamato. Ha una clausola che è stata messa a difesa delle mie scelte, quando c’è stato il rinnovo con aumento. Ora lui i soldi li ha avuti…”.

Il presidente poi si sofferma sul prossimo calciomercato ed esclude l’arrivo di Balotelli:

Non lo abbiamo preso in considerazione perché dobbiamo capire con Ancelotti, durante il ritiro, le potenzialità del nostro gruppo esistente. L’attacco non è una priorità.

C’è chi dice che un ragazzo deve andare in Cina, chi al Manchester. Poi dipende dalla valutazione di un allenatore, che può darmi indicazioni. Abbiamo una squadra forte e ci sono delle clausole. Per uno che può partire ce ne sono quattro che possono arrivare”.

De Laurentiis pare voler trattenere il capitano Hamsik:

“Ci siamo visti dopo il Crotone e gli ho detto: Dove vai, questa è casa tua. Io sconti non ne faccio“.

Leave A Reply