Salisburgo-Napoli, Ancelotti: “Nelle prossime gare ci giochiamo molto”

0

Il tecnico del Napoli Ancelotti, presenta la sfida con il Salisburgo: “Loro hanno cambiato alcuni giocatori, ma hanno conservato l’identità“.

Primo nel Gruppo E di Champions League, con quattro punti messi in cascina nelle prime due uscite, il Napoli si appresta a giocare una partita potenzialmente molto importante per il prosieguo del suo cammino europeo. La compagine partenopea infatti, mercoledì sera sarà impegnata sul campo di quel Salisburgo che, al pari del Liverpool, ha attualmente tre punti in classifica.

Ancelotti, parlando nella conferenza stampa di presentazione della sfida, non ha nascosto l’importanza dell’impegno.

“Il Salisburgo ha cambiato diversi giocatori rispetto alla scorsa stagione, ma ha conservato la stessa identità di gioco. Il loro è un calcio con fatto di grande intensità. Nelle prossime due partite ci giochiamo molto. Il Salisburgo ha dimostrato di poter puntare alla qualificazione e quindi siamo attesi da impegni molto importanti”.

Il tecnico del Napoli ha spiegato cosa si aspetta dalla sua squadra.

“Voglio vedere un Napoli coraggioso che mette in campo tutto ciò che ha, sappiamo che quella che ci attende è una partita molto intensa. Serviranno coraggio, idee e voglia di vincere, ci vorrà un Napoli presente che sfrutti le sue qualità per cercare di superare una squadra che sta facendo molto bene”.

Il Salisburgo ha nell’attacco uno dei suoi punti di forza.

“Ha giocatori pericolosi e con caratteristiche diverse tra loro che si sposano molto bene. Sono bravi a giocare nello stretto e sono forti nel ripartire”.

Ancelotti ha spiegato come sta Lozano dopo l’infortunio rimediato in Nazionale.

“Sta bene. Ha preso una botta in Nazionale, ma ha ripreso ad allenarsi subito già il giorno dopo. Doveva smaltire solamente il fuso orario, domani certamente darà il suo contributo”.

Il tecnico del Napoli ha parlato del momento che sta vivendo.

“Sono molto felice, l’ho detto anche alla UEFA qualche giorno fa. Il calcio è la mia passione da quando avevo dieci anni e continua ad esserlo, anche se l’ambiente non mi entusiasma sempre. C’è sempre il campo e ci sono le partite da fare, tutte cose che trovo molto interessanti”.

Milik è parso in grande crescita nelle ultime uscite.

“Avrà il suo spazio, l’ha sempre avuto quando è stato bene. Io so già chi giocherà domani dall’inizio, ma adesso non lo dico. Potrebbe, sta bene ed è ritrovato”.

Ancelotti si è soffermato sull’atmosfera che si vive nell’ambiente Napoli.

“Non è cambiato molto negli ultimi giorni. Venerdì abbiamo preparato la gara con l’arrivo dei giocatori, questa volta invece, anche se il tempo non è stato molto, l’abbiamo preparata tutti insieme. Siamo pronti, vogliamo dare tutto e cercare di ottenere il massimo”.

Ancelotti ha fatto capire di essere pronto ad utilizzare quanti più giocatori possibili.

“E’ importante considerare 14 giocatori per questa partita. Si sfideranno due squadre che vorranno metterci intensità e i cambi potrebbero rivelarsi determinanti. Per questo motivo io parlo di 14 giocatori, anche se voi poi siete interessati ai primi undici. Non penso che ci saranno grandissime novità, più o meno la formazione riuscite sempre ad azzeccarla. La cosa importante è comunque che la azzecchi io, il guaio è che non sempre ci riesco”.

Al Napoli manca da tempo in Europa la vittoria esterna e ovviamente sarebbe importante riuscire a tornare da Salisburgo con i tre punti.

“Chiaramente riuscire a vincere fuori casa è una cosa fondamentale nell’ambito di un girone. Siamo attesi da un doppio confronto molto importante, cosa che ci capitò anche l’anno scorso con il PSG, ma allora furono due pareggi”.

Ancelotti ha parlato di un Napoli presente.

“Siamo attesi da partite importanti e noi dobbiamo cercare di determinare. Mi riferisco alla prestazione, al modo in cui vogliamo che la partita vada. Il Napoli dovrà giocare con personalità e coraggio, può vincere mettendo in mostra quelle che sono le sue qualità”.

Il Napoli non ha ancora subito reti in questa edizione della Champions, ma potrebbe far meglio in fase di realizzazione.

“Se fossi certo del fatto che domani giocheremo tutti i 90’ nell’area del Salisburgo, Llorente avrebbe dei vantaggi. Faremo le scelte in base alla partita che potrebbe venire fuori. Quello che posso dirvi e che ci serviranno attaccanti bravi”.

Leave A Reply