Salisburgo-Napoli 2-3, Ancelotti e l’abbraccio con Insigne: “Gliel’avevo detto che avrebbe determinato la partita”

0

Ancelotti festeggia la vittoria di Salisburgo e sull’esultanza con Insigne rivela: “Gliel’avevo detto che avrebbe determinato la partita“.

Vittoria importantissima per il Napoli che batte il Salisburgo e resta al primo posto nel girone di Champions League davanti al Liverpool, vittorioso a sua volta contro il Genk.

Ancelotti, intervistato da ‘Sky Sport’ al termine della partita, sottolinea quanto valga il successo ottenuto in Austria.

“Per vincere qui bisogna sacrificarsi molto, giocare con intelligenza. Siamo stati bravi anche a soffrire. L’abbiamo gestita, siamo andati in difficoltà, poi l’abbiamo ripresa.Il Salisburgo è una squadra molto temibile soprattutto in casa e noi abbiamo tenuto testa”.

Il tecnico poi spiega l’esultanza di Insigne che dopo il goal del definitivo 2-3 è corso verso la panchina per abbracciarlo.

Insigne ha fatto un bellissimo goal. Gliel’avevo detto che non sapevo quanto avrebbe giocato ma avrebbe determinato la partita. Mertens? La serata migliore per lui e per noi”.

Ancelotti però preferisce non sbilanciarsi sul discorso qualificazione.

“Ora abbiamo il vantaggio di aver vinto la prima contro il Salisburgo e dobbiamo giocare la seconda. Il Napoli torna a vincere in trasferta in Champions League dopo tre anni ma ora pensiamo alla prossima”.

Leave A Reply