Ottavi di Europa League: sarà NAPOLI-SALISBURGO

0

Sarà il Salisburgo a sfidare il Napoli negli ottavi di Europa League: nei gironi gli austriaci hanno fatto l’en-plein, con 18 punti su 18.

Dopo aver superato lo Zurigo ai sedicesimi di finale, il Napoli ha pescato il Salisburgo agli ottavi di Europa League: questo hanno deciso i sorteggi andati in scena nel primo pomeriggio. Evitate dunque le vere big ancora in corsa nella competizione, dall’Arsenal al Chelsea per proseguire con Siviglia e Inter, ma per gli uomini di Ancelotti non sarà una passeggiata contro gli austriaci. Lo sa bene la Lazio, che nella scorsa edizione è stata eliminata proprio dal club della Red Bull, venendo sconfitta con un sonoro 4-1 in trasferta dopo aver vinto per 4-2 la gara d’andata all’Olimpico.

IN EUROPA LEAGUE

Assieme all’Eintracht – ironia della sorte, accoppiato all’Inter dai sorteggi – il Salisburgo si è conquistato la palma di miglior formazione dei gironi di Europa League: la formazione del giovane Marco Rose ha vinto tutte e 6 le partite del raggruppamento, chiudendo al primo posto con 18 punti su 18. Battuti gli scozzesi del Celtic, i tedeschi del Lipsia nel ‘derby’ della Red Bull e i norvegesi del Rosenborg. Ai sedicesimi, invece, eliminato il Bruges: sconfitta per 2-1 in Belgio, rimonta per 4-0 in Austria. Il Salisburgo era retrocesso in Europa League dopo essere stato eliminato al secondo turno preliminare di Champions League dalla Stella Rossa (0-0 in trasferta, 2-2 in casa).

IN CAMPIONATO

Anche in campionato il Salisburgo sta volando: è infatti primissimo nella stagione regolare con 48 punti in 18 giornate, frutto di 15 vittorie, 3 pareggi e nemmeno l’ombra di una sconfitta. Sono 14 le lunghezze di vantaggio sul LASK Linz secondo. La Bundesliga austriaca riprenderà proprio domenica dopo una pausa invernale durata un paio di mesi e prime 6 della graduatoria accederanno ai playoff per il titolo.

SALISBURGO: COME GIOCA

Rose gioca con un 4-3-1-2 in cui i titolari sono in realtà quasi dei titolarissimi. A partire dal bomber israeliano Dabbur, che ha già realizzato 20 reti in stagione, delle quali 9 in campionato, 7 in Europa League tra girone e sedicesimi di finale e altre 4 nei preliminari di Champions League, coincisi come detto con l’eliminazione e la conseguente retrocessione.

Altri giocatori da seguire con particolare attenzione sono il terzino destro Lainer e il centrocampista centrale Samassekou: il primo è stato cercato proprio dal Napoli in estate, prima che gli azzurri desistessero e puntassero su Malcuit, mentre il secondo è nel radar di mezza Europa, italiane comprese. Un altro gioiello come Haidara, invece, se n’è andato a gennaio per vestire la maglia del Lipsia.

(4-3-1-2): Walke; Lainer, André Ramalho, Pongracic, Ulmer; Schlager, Samassekou, Junuzovic; Wolf; Dabbur, Gulbradsen.

LO STADIO

Lo stadio in cui il Salisburgo gioca le proprie partite casalinghe è lo Stadion Wals-Siezenheim, noto però a tutti con il nome di Red Bull Arena, in ossequio allo sponsor che controlla la maggioranza delle quote del club. Può contenere 31895 spettatori e si trova nel comune di Wals-Siezenheim, poco più di 13000 abitanti, situato nel distretto di Salzburg-Umgebung.

Leave A Reply