Napoli-Salisburgo 1-1: azzurri spreconi, qualificazione rimandata

0

Il Napoli spreca tanto e non va oltre il pareggio contro il Salisburgo e deve rimandare la qualificazione agli ottavi di Champions League. Lozano salva il risultato.

La serata che poteva dare una sterzata alla stagione del Napoli lascia inalterate ansie ed incognite. Gli azzurri non vanno oltre l’1-1 contro il Salisburgo e rimandano l’appuntamento con il passaggio agli ottavi, da conquistare tra Liverpool e Genk.

Insigne e soci giocano un primo tempo di grande spessore – nonostante lo svantaggio e qualche svarione di troppo in difesa – ma non riescono a confermarsi sugli stessi livelli nella ripresa. La striscia senza vittorie si allunga così a quattro partite.

Il menu della serata è lo stesso dell’andata: ritmi alti e spettacolo. Le portate le serve soprattutto il Napoli, che inizia con buon atteggiamento e discreta pericolosità. Ma l’imprevisto, in questa fase della stagione degli azzurri, è sempre dietro l’angolo: dopo 10 minuti Koulibaly atterra inspiegabilmente Hwang e Haaland si conferma glaciale dal dischetto.

Il vantaggio degli austriaci scatena l’immediata reazione dei partenopei, che colpiscono un palo – l’ennesimo di quest’annata – con Callejon e si divorano il pareggio in altre svariate occasioni. L’1-1 aleggia però nell’aria, insieme alla pioggia che cade copiosa, e arriva ad un minuto dall’intervallo con l’atteso guizzo di Lozano, tra i migliori della prima frazione.

La partita si ‘normalizza’ nella ripresa. Il Napoli è meno arrembante, a tratti anche in difficoltà al cospetto delle veloci trame offensive di un Salisburgo più coraggioso. Gli austriaci guadagnano convinzione e metri con il passare dei minuti, sfruttando le difficoltà palesate nuovamente dal duo Zielinski-Fabian nel cuore del campo, e creano più di una situazione di pericolo dalle parti di Meret.

Il Napoli bada al sodo e si affida al contropiede, senza mai trovare il varco giusto nonostante la rivedibile tenuta difensiva del Salisburgo. L’occasione migliore arriva quasi casualmente, su un traversone di Insigne che scavalca Coronel e si stampa sull’incrocio, tra gli ultimi sussulti di una serata che non guarisce i mali del Napoli nè archivia la pratica qualificazione.

TABELLINO

NAPOLI-SALISBURGO 1-1

MARCATORI: 11′ rig. Haaland (S), 44′ Lozano (N)

NAPOLI (4-4-2): Meret 6; Di Lorenzo 6, Maksimovic 6, Koulibaly 5, Mario Rui 5.5 (46′ Luperto 6); Callejon 6, Fabian 5.5, Zielinski 5.5, Insigne 6.5; Lozano 7 (86′ Llorente SV), Mertens 5.5 (73′ Milik 6).

SALISBURGO (5-3-2): Coronel 6; Kristensen 6, Pongracic 5 (46′ Mwepu 6), Onguene 5.5, Wober 5.5, Ulmer 6; Minamino 6.5 (61′ Ashimeru 6), Junuzovic 6, Szoboszlai 6; Hwang 6.5, Haaland 6 (74′ Daka 6).

AMMONITI: Zielinski (N); Onguene, Pongracic (S)

.

Leave A Reply