Napoli-Milan 2-1: Zielinski-Insigne, gli azzurri tengono la vetta

0

Il Napoli dimostra ancora una volta la sua forza, battendo il Milan per 2-1. Un goal per tempo, di Insigne e Zielinski, poi Romagnoli sul finale.

Il Napoli riprende la sua marcia in campionato con una vittoria pesante, sofferta e meritata, riproponendo per almeno 45 minuti un calcio di elevata qualità. Lo fa contro un Milan interessante soltanto a sprazzi, nella ripresa. Troppo poco per uscire indenne dal San Paolo e centrare il primo risultato positivo contro una squadra d’alta classifica.

Il Napoli è quello di sempre, il Milan sceglie un 3-5-2 ibrido con Borini chiamato ad abbassarsi sulla linea di difesa in fase di non possesso. E’ questo il mismatch su cui gli azzurri costruiscono un buon primo tempo. Mario Rui è più brillante rispetto a Verona, Insigne è in serata di grazia: i due creano costantemente situazioni pericolose sul versante sinistro, senza però riuscire ad imbastire vere e proprie occasioni da goal. Paradossalmente il vantaggio del Napoli – con la benedizione del VAR – arriva grazie ad un inserimento centrale di Insigne, bravo a scattare sul filo del fuorigioco e ad infilare Donnarumma.

A cavallo dell’intervallo il Napoli fa registrare la fase di massima spinta: Insigne colpisce un palo, Mertens spreca da posizione favorevole calciando addosso a Donnarumma. Errori che tolgono qualche certezza agli uomini di Sarri e regalano coraggio al Milan. I rossoneri alzano il ritmo e mettono in difficoltà il Napoli, senza mai sfiorare realmente il pareggio ma rendendo più incerta la partita. I piani di Montella vengono però spazzati via sul più bello, dal contropiede di Zielinski che mette al sicuro al risultato e regala al San Paolo – spaventato solo nel recupero dalla rete di Romagnoli – un’altra settimana in vetta alla classifica.

I GOAL

33′ INSIGNE 1-0 – Un filtrante di Jorginho mette Insigne a tu per tu con Donnarumma, che può soltanto sfiorare la conclusione del fantasista azzurro. Doveri ricorre al VAR per convalidare la rete dopo aver giudicato regolare la posizione di Insigne.

72′ ZIELISKY 2-0 – Mertens trasforma un pallone che sembrava innocuo in un assist fantastico per Zielinski, bravo a sorprendere da posizione defilata un Donnarumma con le gambe troppo larghe.

92′ ROMAGNOLI 2-1 – Su un pallone vagante ai 25 metri dalla porta Romagnoli si inventa un gran sinistro al volo su cui Reina non può arrivare.

I MIGLIORI

NAPOLI: INSIGNE

Come se avesse scaricato in campo (specialmente nel primo tempo) tutta la rabbia accumulata in Nazionale: per circa un’ora è stato inarrestabile.

MILAN: BONAVENTURA

In un Milan che non è riuscito a portare serie insidie alla porta di Reina, è stato l’uomo che ha dato più qualità in avanti.

I PEGGIORI

NAPOLI: ALLAN

Solita partita di cuore e intensità, con qualche errore in più rispetto ai suoi standard.

MILAN: LOCATELLI

A lungo impalpabile, fatica a trovare la posizione in campo e di conseguenza ad incindere sulla manovra dei suoi.