Napoli-Lazio 2-1, Ancelotti sul campionato: “Siamo lì, qualcosa succederà”

0

Ancelotti: “Fabian è un grande centrocampista moderno. Sono convinto che possiamo fare anche meglio. Juventus? Siamo lì, qualcosa succederà“.

Sono 47 i punti in classifica per il Napoli e secondo posto sempre più consolidato. Soddisfatto del rendimento della sua squadra Carlo Ancelotti, intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel post partita.

Gli è piaciuto più il primo che il secondo tempo della sua squadra, che secondo il suo punto di vista potrà dire la propria in tutte le competizioni, vista l’ampia rosa.

Il campionato è molto importante al di là del fatto che c’è un vantaggio sulla quinta in classifica. Abbiamo una rosa tale da poter fare al meglio tutte e tre le competizioni. La squadra ha fatto bene, soprattutto nel primo tempo. Ci sono stati momenti di difficoltà che si potevano gestire anche meglio, ma la squadra è stata sia generosa che di qualità. Penso comunque che si possa fare di più. Juventus? Stiamo lì, qualcosa succederà, o faremo ridere o faremo piangere. Intanto pensiamo al Milan e non ci poniamo obiettivi a lungo termine“.

Milik sempre più protagonista dopo le prime due stagioni caratterizzate dagli infortuni al ginocchio.

Milik? Potrà migliorare solamente continuando come sta facendo adesso. Dopo essere stato fermo due anni era inevitabile aspettarlo un po’, adesso sta dimostrando il suo valore. Con Arek abbiamo lavorato ad hoc dal punto di vista fisico per dargli più forza sulle gambe“.

Crescita esponenziale anche quella dello spagnolo ex Betis Siviglia Fabian Ruiz.

Fabian Ruiz ha giocato centro-sinistra in questa prima parte di stagione, adesso anche centrale. Vede il gioco bene, ha spazio e si sa inserire bene, crea superiorità numerica. E’ veramente un grande centrocampista moderno. Hamsik? Non si deve preoccupare nessuno, tutti hanno un ottimo rendimento e non ci sarà una formazione titolare“.

Nonostante le buone prestazioni da parte di Meret, Ancelotti non gli affida ancora del tutto una maglia da titolare.

Meret è un grande talento, sono molto contento di tutti e tre i portieri quando sono stati impegnati. In tutte le partite che abbiamo fatto non c’è mai stato un errore da parte del portiere. Meret ha talento, ma dall’altra parte c’è esperienza e personalità. Meret può crescere e fare miglioramenti grazie ad Ospina e Karnezis“.

Leave A Reply