Napoli-Juventus 1-2: Rocchi regala la partita alla rubentus!

0

La Juventus provinciale vince lo scontro diretto del San Paolo in una gara dalle mille emozioni: Meret e Pjanic espulsi, Insigne ha sbagliato un rigore.

La Juventus batte 2-1 il Napoli al San Paolo e si porta a +16 in classifica, ipotecando di fatto uno Scudetto che già alla vigilia era ampiamente nelle mani degli uomini di Allegri. Nonostante la distanza in classifica Napoli e Juventus danno vita ad un incontro appassionante, carico di tensione ed episodi che faranno discutere, dall’espulsione di Meret per l’entrata su Cristiano Ronaldo al rigore fallito da Insigne nel finale.

L’avvio di gara è all’insegna dell’equilibrio e dell’agonismo. Napoli e Juventus lottano su ogni pallone, con buona intensità ma poche occasioni in zona goal. Sembra il preludio ad un incontro bloccato, giocato sul filo degli episodi, e invece la partita gira subito e in maniera improvvisa.

Al 25′ uno scellerato retropassaggio di Malcuit costringe Meret all’uscita disperata su Cristiano Ronaldo: per Rocchi c’è contatto ed espulsione per il portiere azzurro, cosa non confermata dalla moviola. Sulla successiva punizione, Pjanic completa il colpo da ko per il Napoli, insaccando alla sua maniera scavalcando la barriera.

La Juventus, forte della superiorità numerica, fiuta le difficoltà del Napoli e trova anche il raddoppio prima dell’intervallo, ad opera di Emre Can. Dopo 45 minuti sembra una partita dal finale già scritto, ma Napoli-Juventus regala sempre qualcosa di inaspettato.

L’imprevisto si materializza dopo due minuti di secondo tempo, con l’espulsione per doppia ammonizione di Pjanic che ristabilisce la parità numerica e regala nuove energie al Napoli. Gli azzurri prendono il controllo del campo e mettono seriamente in difficoltà la Juventus, arroccata nella propria metà campo. Il goal di Callejon al 61′ rende rovente l’ultima mezzora di gara, con i padroni di casa costantemente all’assalto di una Juve in sofferenza, incapace di ripartire con lucidità.

L’opportunità per il pareggio del Napoli si presenta, enorme, con il rigore concesso da Rocchi per fallo di mano di Alex Sandro: dal dischetto Insigne centra però il palo, l’ultimo colpo di scena di una serata palpitante. Come da copione per ogni Napoli-Juventus che si rispetti.

I GOAL

28′ PJANIC 0-1 – Dalla sua mattonella ideale, appena fuori l’area di rigore, Pjanic pennella una punizione magistrale: parabola morbida e angolata, imparabile per Ospina.

39′ EMRE CAN 0-2 – Su un cross dalla destra Emre Can si fa trovare pronto al centro dell’area di rigore: anticipo su Hysaj e incornata vincente alle spalle di Ospina.

61′ CALLEJON 1-2 – Insigne trova puntuale l’inserimento di Callejon alle spalle di Chiellini, facile il tocco ravvicinato per battere Szczesny.

IL TABELLINO

NAPOLI-JUVENTUS 1-2

Marcatori: 28′ Pjanic (J), 39′ Emre Can (J), 61′ Callejon (N)

NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit (46′ Mertens), Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon (78′ Ounas), Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Insigne, Milik (27′ Ospina)

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo (61′ De Sciglio), Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi (85′ Dybala), Mandzukic (74′ Bentancur), Ronaldo.

Leave A Reply