Napoli-Genoa: è il momento di Denis? In questo match el Tangue potrebbe fare la differenza.

0

In questo periodo non proprio esaltante per i colori azzurri, tra i calciatori al centro dell’attenzione c’è senz’altro German Denis. Presentatosi in questa sua seconda avventura italiana col soprannome di “El tanque”, Denis era considerato, almeno da Marino, il centravanti più adatto a finalizzare la gran parte delle azioni degli uomini di Reja, potento contare, oltre che su un fisico imponente, su una discreta tecnica individuale. Reduce da una stagione straordinaria con la maglia dell’Independiente, l’argentino ha solo in minima parte confermato le attese di dirigenti e tifosi, siglando 7 reti in 22 partite di campionato, condite anche da 3 assist e qualche buona giocata. Molto spesso, tuttavia, Denis non è apparso in grado di “sfondare” le difese italiane come quelle argentine, al punto da essere messo in discussione dallo stesso Reja, che in varie occasioni gli ha preferito Zalayeta. L’infortunio di quest’ultimo, tuttavia, sembra restituire al gigante argentino una nuova possibilità, essendo indiscutibilmente affidato a lui il peso dell’attacco partenopeo. Evidentemente il gioco del tecnico goriziano non si addice perfettamente alle caratteristiche del Tanque, tenuto conto che i cross dalle fasce latitano, e non permettono all’argentino di sfruttare quella fisicità che, viceversa, sarebbe la sua arma principale. Ma Denis ha sempre mostrando grande attaccamento alla maglia, e soprattutto in un momento difficile come questo ciò potrà rivelarsi importante. I tifosi aspettano i suoi guizzi, sui quali pendono buona parte delle speranze azzurre di rinascita. Se il Napoli riuscisse a ritrovare almeno in parte quel gioco brillante che l’aveva accompagnato nei mesi scorsi, anche il centravanti argentino potrà far vedere di che pasta è fatto, e allontanare tutte le critiche che lo hanno accompagnato ultimamente. Il Napoli ha bisogno di tornare a vincere, e per vincere ha bisogno anche di Denis. Sembra tutto pronto per il suo riscatto…

Alessandro Demartis NAPOLICALCIO.NET

Leave A Reply