Napoli-Genoa 1-1: solo un pareggio nonostante gli avversari fossero in dieci

0

Il Napoli fa il minimo indispensabile, 1-1 con il Genoa. Dalla sfida con il Grifone, però, non arrivano segnali confortanti in vista dei quarti di Europa League con l’Arsenal.

Gli azzurri sono parsi lenti e parecchio svogliati, in parte anche distratti dai pensieri europei, e non sono riusciti ad imporsi su un avversario in dieci per oltre un’ora.

Il primo tempo in particolare è la fotografia del Napoli degli ultimi tempi. Svagato e intermittente, parte bene con dieci minuti all’arrembaggio, poi concede più di una fiammata ad un’ottimo Genoa. La squadra di Prandelli tira in porta più spesso e più pericolosamente dei padroni di casa, sfiorando in più di un’occasione il vantaggio. Intorno alla mezzora l’espulsione di Sturaro, con l’ausilio del VAR: episodio che potrebbe cambiare il copione della partita, ma in realtà non lo fa.

Il Napoli riesce prima a passare in vantaggio, con un gioiello di Mertens dalla distanza, e poi a farsi raggiungere sul pari – spettacolare il sigillo di Lazovic – nonostante l’uomo in più.

La ripresa si presta inevitabilmente ad uno spartito quasi monocorde, con il Napoli a fare pressione e il Genoa a resistere. Il ritmo però resta basso e i rossoblu ringraziano: il Napoli sfiora il goal a più riprese, in particolare con Milik e Koulibaly, ma il forcing è discontinuo e consente anche qualche pericoloso contropiede a Kouamè e compagni, che soffrono l’inferiorità numerica solo a tratti.

Gli azzurri non riescono ad alzare i giri del motore neanche con l’ingresso di Insigne, al rientro dopo l’infortunio e accolto da un caloroso applauso dal pubblico del San Paolo. L’ultimo sussulto della serata del San Paolo lo regala Gunter, che mette la testa su una conclusione di Mertens e la manda sul palo, lì dove si spengono le residue speranze di vittoria di un Napoli sempre più proiettato all’Europa League.

I GOAL

34′ MERTENS 1-0 – Da oltre 20 metri il numero 14 trova il varco giusto per la conclusione: palla che s’insacca nell’angolo, imparabile per Radu.

45′ LAZOVIC 1-1 – Bella azione del Grifone che si sviluppa sulla sinistra per poi trovare lo sbocco decisivo a destra: stupendo il destro al volo con cui Lazovic batte Karnezis.

IL TABELLINO

NAPOLI-GENOA 1-1

Marcatori: 34′ Mertens (N), 45′ Lazovic (G)

NAPOLI (4-3-3): Karnezis; Hysaj (87′ Ounas), Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam (76′ Mario Rui); Callejon, Allan (67′ Insigne), Fabian, Zielinski; Mertens, Milik. Allenatore: Ancelotti.

GENOA (3-5-2): Radu; Biraschi, Gunter, Criscito; Pereira, Sturaro, Veloso (76′ Radovanovic), Bessa (82′ Pezzella), Lazovic; Kouamè, Pandev (61′ Rolon). Allenatore: Prandelli.

Leave A Reply