Napoli-Bologna 1-2, finisce tra fischi: è notte fonda al San Paolo

0

Il Napoli perde 1-2 in casa contro il Bologna. Al goal di Llorente rispondono Skov Olsen e Sansone nella ripresa. E’ crisi!

La notte è ancor più scura per il Napoli di Ancelotti. Il buon risultato di Liverpool, a soli quattro giorni di distanza, si rivela un’amara illusione. Gli azzurri sbattono il muso contro la realtà di un campionato sempre più deludente e incappano nella quarta sconfitta stagionale, certificazione di una crisi tutt’altro che superata. Il Bologna, da parte sua, soffre, resta in piedi e sfrutta le fragilità degli avversari per cogliere una vittoria coraggiosa e preziosa in chiave salvezza.

Per invertire la rotta in campionato Ancelotti cambia assetto rispetto ad Anfield e sceglie un sistema molto simile ad un vero 4-3-3: Zielinski è il perno basso della mediana, con Fabian ed Elmas mezzali molto alte, sia nel supportare l’azione del tridente, sia nel portare pressione sulla fase di possesso del Bologna. Il Napoli dimostra di trovarsi a suo agio in questa versione, con Lozano e Insigne vivaci nelle rispettive posizioni naturali e Llorente utile (seppur spesso impreciso) nel lavoro di sponda.

E proprio sull’asse Insigne-Llorente nasce la rete del vantaggio, al 41’, con il tap-in vincente dello spagnolo dopo una bella conclusione del capitano azzurro. Parziale meritato per quanto visto nei primi 45 minuti, giocati con buono spirito e trame interessanti dal Napoli, al cospetto di un Bologna troppo macchinoso nel ripartire per rendersi pericoloso con continuità.

Al rientro in campo però va in scena un copione già visto altre volte nel corso di questa stagione: il Napoli insiste, spinge, crea ma non capitalizza. E puntuale, di nuovo, arriva la punizione. Koulibaly anticipa Ospina su una conclusione a rete, ma la carambola finisce per favorire Skov Olsen che pareggia da pochi passi.

E’ l’inizio della fine per il Napoli, che di colpo, come consuetudine ormai, stacca la spina e piomba in un blackout tecnico e mentale. La truppa di Ancelotti si disunisce, l’ingresso di Mertens non sortisce effetti positivi su una squadra che perde le distanze e presta il fianco agli attacchi del Bologna. I rossoblu prendono coraggio e a dieci minuti dalla fine trovano l’inatteso goal della vittoria, con Sansone bravo a bucare la pigra difesa degli azzurri presentandosi a tu per tu con Ospina.

E’ il colpo del ko per il Napoli, che si butta in avanti con la sola forza della disperazione e si vede annullare il 2-2 al 94’ per un fuorigioco di Llorente. La mesta uscita dal campo di Ancelotti al fischio finale è accompagnata dagli assordanti fischi di un San Paolo: l’immagine della crisi è tutta qui.

TABELLINO

NAPOLI-BOLOGNA 1-2

MARCATORI: 41’ Llorente (N), 58’ Skov Olsen (B), 81’ Sansone (B)

NAPOLI (4-3-3): Ospina 6; Maksimovic 5.5, Manolas 6, Koulibaly 5.5, Di Lorenzo 6; Fabian Ruiz 5, Zielinski 6, Elmas 5.5 (65’ Mertens 5.5); Lozano 5.5 (82’ Younes sv), Llorente 6, Insigne 6. All. Ancelotti.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski 6; Tomiyasu 6, Bani 6, Danilo 6.5, Denswil 6; Medel 5.5 (62’ Svanberg 6), Poli 6; Orsolini 5 (46’ Skov Olsen 6.5), Dzemaili 7, Sansone 7; Palacio 6 (84’ Destro sv). All. Mihajlovic.

AMMONITI: Koulibaly (N); Medel, Denswil, Poli, Destro, Dzemaili (B)

Leave A Reply