Napoli, Ancelotti: “Abbiamo le idee chiare per il mercato”

0

Si chiude con una sconfitta il campionato del Napoli. Nonostante una buona prestazione infatti, la compagine partenopea cade al cospetto del Bologna. Un ko, quello patito al Dall’Ara, che pesa sulla classifica, visto che il secondo posto era già assicurato da tempo.

Ancelotti, parlando ai microfoni di Sky dopo il triplice fischio finale, non ha rimproverato nulla ai suoi ragazzi.

“La sconfitta non brucia. Il nostro obiettivo era già stato raggiunto alcune settimane fa. Oggi abbiamo fatto una buona partita, siamo stati un po’ leggeri dietro ma capita in quelle partite che non hanno niente da dire. Adesso si va in vacanza e prepareremo la prossima stagione”.

Anche contro il Bologna il Napoli ha fatto bene ma è parso poco concreto.

“Per la mole di lavoro che facciamo non abbiamo segnato tanti goal. Ne abbiamo segnati 74, ma per quanto fatto e considerando anche tutti i pali che abbiamo preso si poteva fare qualcosa in più. Servono un po’ di concretezza e di cinismo in più”.

Ormai è già arrivato il momento di pensare alla prossima stagione e il Napoli già sa da dove dovrà ripartire.

“Abbiamo le idee chiare per il mercato. Ho sentito parlare di sessanta nomi, ma sono falsi. Sessanta mi sembrano un po’ troppi, potrei farci tre campionati. Ne arriverà qualcuno in meno”.

Il tecnico azzurro si è soffermato su Callejon e Fabian Ruiz.

“Meno partite per lui? E’ un giocatore importante perché sa fare tutte e due le fasi del gioco. Sa attaccare ed è molto intelligente quando c’è da difendere. E’ un giocatore in più che assicura tanto equilibrio. Il miglior ruolo per Ruiz? E’ difficile dirlo. Oggi ha giocato con Zielinski e mi hanno impressionato molto, sono centrocampisti moderni. Devono lavorare meglio al fine di evitare di subire contropiede, Allan da questo punto di vista è più di posizione e si abbina bene con tutti e due”.

Ancelotti ha promosse la stagione del suo Napoli.

“Abbiamo raggiunto livelli molto alti nella prima stagione, nella seconda ci sono stati dei piccoli problemi. Abbiamo gettato le basi per il prossimo anno”.

Infine una battuta su Quagliarella.

“Se può tornare a Napoli? Tutto è possibile”.

Leave A Reply