Mertens è del Napoli, manca solo la firma: 12,5 milioni per il ‘Messi dei Paesi Bassi’

0

Gli azzurri piazzano il primo colpo di mercato, strappando a Lokomotiv e Schalke il talento del Psv: per lui contratto per quattro anni a 1,2 mln a stagione, a breve l’ufficialità.

Benitez ha il suo primo uomo: Dries Mertens può essere ormai considerato il primo colpo del calciomercato del Napoli. Veloce, sgusciante, tecnico, lo chiamano il ‘Messi dei Paesi Bassi’.

Quest’anno ha punito gli azzurri con un goal ed un assist, adesso vestirà l’azzurro ed è pronto a punire gli altri. Il Napoli ha bruciato Schalke e Lokomotiv Mosca con un’offerta di 12,5 milioni di euro che il Psv non ha potuto rifiutare.

Per Mertens un contratto di quattro anni con un ingaggio di 1,2 milioni a stagione, decisamente basso considerando che stiamo parlando di un giocatore di caratura internazionale, titolare della nazionale belga.

Ha concluso la stagione di Eredivisie realizzando 16 goal e fornendo 17 assist ai compagni, sa segnare e far segnare. Gioca largo a sinistra nel tridente, ma può agire anche a destra. Sulla fascia è una scheggia impazzita, imprevedibile e difficile da marcare per gli avversari.

Compensa la bassa statura con una tecnica sopra la media. Per l’ufficialità manca soltanto l’annuncio, che dovrebbe arrivare lunedì o anche prima con uno dei ‘tweet’ del presidente De Laurentiis. Ma al primo colpo ne seguiranno altri. Il Napoli cerca un rinforzo per reparto e monitora i soliti nomi in cerca dello spiraglio giusto per affondare la stoccata decisiva.

Astori, Rami, Koscielny e Skrtel sono i candidati per un posto in difesa. Nelle prossime ore De Laurentiis metterà in contatto con Cellino per accellare la trattiva per il difensore sardo, iniziata già a gennaio. Per la porta circola sempre il nome di Reina, ma ieri Benitez ha telefonato a De Sanctis: “Sei il perno del gruppo”, gli ha ribadito Rafa.

La tentazione di De Laurentiis è quella di tornare su Jovetic, ma la trattativa è complicata, e Marquinhos, soprattutto in caso di cessione di Cavani. Belfodil non arriverà, così come Fernando, preso dallo Shakhtar.

Non si è ancora capito chi farà il vice di De Sanctis, visto che Kapino e Silvestri si allontanano. Infine gli addii: Calaiò e Fernandez, quest’ultimo destinato a ritornare al Getafe.

Leave A Reply