Il Napoli dopo la vittoria con il Liverpool deve ripartire con nuovi stimoli

0

Il Napoli di Carlo Ancelotti riparte dalle sfide con il Verona, la Spal e soprattutto con lo scontro diretto contro l’Atalanta in casa, per tornare a inseguire la vetta della classifica di serie A.

Inizio di stagione incerto per il Napoli targato Carlo Ancelotti

Ora, se la sconfitta contro la Juventus all’Allianz Stadium poteva starci, sia per come è arrivata, sia perché non era facile affrontare i campioni d‘Italia già alla seconda giornata e perdipiù in trasferta, il secondo stop in casa contro il Cagliari, è sembrato una doccia gelata per le aspettative dell’ambiente. Non che il Cagliari o il Torino di Mazzarri siano squadre facili da affrontare, tutt’altro, ma per il semplice fatto che più si va avanti, più sarà difficile recuperare i punti di svantaggio contro Inter e Juventus. Soprattutto quando di mezzo, troviamo anche una squadra tosta come questa Atalanta di Gasperini. La Dea, nonostante le brutte prove in Champions League, in campionato ha già totalizzato 16 punti, mettendo a segno ben 18 reti in sette gare. In un momento in cui le romane e il Milan stanno ottenendo risultati altalenanti, il Napoli poteva anche mantenere un basso profilo, restando però agganciato alla scia delle prime in classifica, nascondendo alcuni limiti di gioco e caratteriali, che dopo la partenza di Sarri e con l’arrivo di Ancelotti, sono emersi in modo piuttosto evidente. Il vero problema oggi, oltre alla difesa e al centrocampo, risulta essere l’attacco, capace in pochissimo tempo di passare da performance come quella contro Liverpool, Juventus e Fiorentina, alle gare contro Genk, Cagliari e Torino.

Statistiche: dove il Napoli di Ancelotti deve migliorare per ripartire

Nove reti realizzate contro avversari di altissimo, alto o comunque medio-alto livello, contro le zero reti ottenute contro squadre molto più abbordabili sulla carta. Il segnale più sconfortante è stato però quello del San Paolo contro il Cagliari, dove complice il turn-over e forse l’effetto post Liverpool, hanno giocato un brutto tiro a Insigne e compagni. Un dato che apre a nuovi scenari, dunque anche per quanto riguarda il discorso legato alle quote calcio di 888sport relativo sia al campionato, sia all’edizione di Champions League 2019-2020, dove comunque il Napoli, forte del successo casalingo nei confronti dei campioni in carica del Liverpool, ha ottime possibilità di accedere agli ottavi di finale, superato l’ostacolo del Salisburgo. Bisogna anche dire che in queste prime gare, l’attacco aveva dimostrato di attraversare un buon momento di forma, visto che a parte Arek Milik, tutti i giocatori del Napoli erano andati a segno, con Mertens e Llorente, già in splendida forma e marcatori, sia in campionato, sia in Champions League, durante la gara d’esordio contro i campioni d’Europa del Liverpool. Si riparte quindi da quattro gare di livello medio o medio-alto, visto che a parte i tre appuntamenti relativi al campionato, ci sarà anche la prima sfida di Champions League contro il Salisburgo, in trasferta, contro una squadra che il Napoli ha già affrontato lo scorso anno in Europa League. C’è però da capire bene quali sono le intenzioni di questo gruppo, visto che in termini di campionato il Napoli non può più fallire, dato che un’altra sconfitta accompagnata a un successo delle dirette avversarie, potrebbe portare il distacco rispettivamente a nove e otto punti, contro squadre che non concedono molte occasioni di recuperare questo tipo di divario. Alcuni commentatori stanno già riflettendo circa la tenuta atletica dell’Inter di Antonio Conte, ma resta da dire che la Juventus di Maurizio Sarri, pur essendo ancora una squadra in rodaggio, ha già dimostrato tutto il suo potenziale, sia in Champions, sia in campionato.

Leave A Reply