Hamsik carica il Napoli: “Ronaldo alla Juventus? Uno solo non vince”

0

Hamsik rilancia le ambizioni del Napoli e svela: “Sarri mi ha mandato un messaggio da girare alla squadra”.

L’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus non spaventa capitan Hamsik, che carica il Napoli dopo l’ultima stagione chiusa con la delusione di uno Scudetto sfumato proprio all’ultimo.

Intervistato dal ‘Corriere dello Sport’, il centrocampista slovacco svela la suggestione cinese:

C’era la curiosità di conoscere un nuovo mondo. Avevo già dato una indicazione: se entro la data del ritiro non fosse successo, non ci sarebbero state più altre possibilità. La scadenza era il 9 luglio. E comunque non era la prima volta, questa, in cui nasceva una possibilità del genere. Due anni fa, dopo l’Europeo, arrivò un segnale preciso e netto e io dissi di no”.

Sarri ha voluto salutare la squadra a modo suo:

Il primo giorno del ritiro mi ha mandato un messaggio come capitano del Napoli e mi ha chiesto di diffonderlo anche ai compagni di squadra, in cui ci faceva gli auguri per il futuro. Le ultime tre in panchina? Credo che non piace a nessuno. E comunque quelle tre panchine consecutive mi hanno fatto male“.

Hamsik torna poi sulla lotta Scudetto:

“La sensazione di Firenze è stata dolorosa. Inter-Juventus in tv ci ha lasciato dentro qualcosa che non siamo riusciti a contrastare e il giorno dopo. Il campionato, più che vincerlo la Juventus lo abbiamo perso noi. Non faccio congetture, perché non credo a queste cose. Ma in quel week-end si sono miscelate due situazioni che hanno contribuito a demoralizzarci. E’ vero che abbiamo avvertito il mondo caderci addosso”.

L’arrivo di Ronaldo alla Juventus rende il sogno Scudetto ancora più difficile:

Ma un giocatore, uno solo, non vince mai niente. Anche se sei il più forte al Mondo. Se non sei Maradona, non vinci da solo. Noi siamo sempre quelli, con un anno in più, acquisti interessanti e amici che rientrano da infortuni seri che ce li hanno sottratti. Il colpo è anche Ancelotti, se permette: il Napoli ha preso l’allenatore più vincente in circolazione, quando Ancelotti mi ha detto che avrebbe voluto provarci, m’ha dato altri stimoli”.

Hamsik sottolinea poi il valore della rosa partenopea:

Questa è una squadra che è andata vicinissima al sogno per due volte, che è di nuovo in Champions ed è protagonista. Insigne è o non è il più forte giocatore itliano in circolazione, in questo momento. E se sei il più forte calciatore di un Paese come questo, sei anche un top player… Koulibaly mi pare che venga valutato cento milioni di euro. E allora, se questa è la quotazione, come volete definirlo? Poi vedrete Zielinski cosa diventerà: stiamo parlando di un talento allo stato puro. E aggiungeteci anche Mertens: quanti goal ha fatto negli ultimi due anni, scusate? Uno che segna una cinquantina di reti in un paio di stagioni cosa volete che sia se non un top player”.

Infine la promessa per il futuro:

“Visto che ci sono, blindo tutti i record, così per il prossimo secolo nessuno li può battere”.

Leave A Reply