Contestazione a Napoli: città tappezzata di striscioni contro De Laurentiis

0

La situazione si fa sempre più calda a Napoli, dove quest’oggi la tifoseria ha contestato il presidente De Laurentiis tappezzando la città con striscioni anche volgari.

Napoli quest’oggi si è risvegliata tappezzata nei suoi luoghi simbolo da striscioni, anche volgari, riferiti al patron azzurro De Laurentiis, e al suo progetto. Dopo il secondo posto nella scorsa stagione, i tifosi si aspettavano ulteriori rinforzi per contendere lo Scudetto alla Juventus con maggiore efficacia, invece è arrivata, a sorpresa, la partenza di Higuain, con la squadra che ha così perso il suo miglior cannoniere e, per di più, a vantaggio proprio della diretta concorrente.

Così, dopo che anche la trattativa per portare in azzurro Icardi, che sembra ormai aver preferito rimanere all’Inter, pare naufragata, i tifosi hanno inteso manifestare apertamente la propria delusione. In occasione di Napoli-Nizza, per i festeggiamenti per i 90 anni del Napoli, De Laurentiis non si era fatto vedere, così che la contestazione nei suoi confronti non era potuta andare in scena.

Oggi, però, tutta la città ha potuto vedere quanto la tifoseria non ami più il suo presidente. Striscioni, in particolare a firma del gruppo ‘Quartieri Spagnoli’, sono stati appesi in via Salvator Rosa, a piazza Municipio e sulla Galleria Vittoria, alcuni dei luoghi simbolo del capoluogo campano.

Il tuo progetto un vero fallimento, prenderti a calci in c*** è il nostro intento!

Lo striscione meno volgare della serie, che fa capire quanto non piaccia alla tifoseria il ridimensionamento della squadra seguito alla cessione di un pilastro come Higuain che, almeno per ora, non è stato rimpiazzato da un elemento di pari livello. D’altronde anche la vendita degli abbonamenti, che sta andando quanto mai a rilento, aveva fatto capire l’umore dei tifosi, che sembra abbiano anche intenzione di disertare in massa la prestigiosa amichevole in programma domenica al San Paolo contro il Monaco.

Leave A Reply