Calciomercato Napoli, Insigne: “Potrebbe arrivare un’offerta irrinunciabile, magari c’è chi mi stima”

0

Insigne non esclude un addio al Napoli, si affida a Raiola e punge Higuain: “Lo abbiamo aiutato a fare 36 goal ma non è mai venuto a salutarci”.

E’ un Insigne senza peli sulla lingua quello che, in una lunga intervista rilasciata a ‘Il Corriere dello Sport’, si confessa su tutto: dal rapporto con l’ex compagno Higuain al possibile addio al Napoli, passando per il sogno Europa League.

Il fantasista infatti non esclude di lasciare la sua città, anche se chiarisce come per il momento l’idea non sia di attualità.

“In questa fase non ci penso neppure. Però so bene che magari in giro possa esserci qualcuno che mi stimi. Ma non esistono squadre, né interessamenti. Ho il dovere di pensare, senza essere immodesto, che in questi anni con il Napoli abbia dato qualche dimostrazione di ciò che so fare. So anche che ho ventotto anni e che possa capitare, in carriera, di ritrovarsi dinnanzi ad un’offerta, come dire? Irrinunciabile. Il prezzo? Non ne ho la più pallida idea. A me il mercato sembra di nuovo impazzito ed eventualmente lo fa il campo. E poi non sono affari miei: io devo giocare, segnare, divertire”.

Insigne conferma di avere affidato la sua procura a Mino Raiola, potente agente che controlla tra gli altri anche Mario Balotelli e Paul Pogba.

“Credo che con Jorge Mendes sia il più forte in circolazione e rappresenti un’autorità in materia. Ma non c’è dietrologia. Finché starò qui io darò sempre il 110 per cento e qua voglio starci a lungo”.

Lo Scudetto per il Napoli è ormai sfumato anche quest’anno ma c’è ancora un grande obiettivo chiamato Europa Legue.

“Recupero? Io sto meglio, poi deciderà Ancelotti. Con l’Arsenal è una doppia sfida alla pari e però noi abbiamo il vantaggio della gara di ritorno al San Paolo. La finale di Baku? E’ quello che stiamo progettando. Non è semplicissimo, non abbiamo paura. Anzi, è il nostro folle desiderio”.

Insigne quindi spiega perché anche stavolta la Juventus è arrivata davanti a tutte e non nasconde il rimpianto per lo Scudetto sfumato nella scorsa stagione.

Sono stati bravissimi, più che in passato, mentre le concorrenti hanno lasciato troppi punti. Però aggiungo anche una considerazione: ricordate i pronostici dell’estate scorsa, le previsioni? Finiranno quinti, finiranno sesti. Eccoci: siamo secondi. L’anno scorso ci abbiamo creduto, potevamo farcela e fa male. E’ come se in quegli istanti mi fosse crollato il mondo addosso. Mi scoccia assai arrivare ad un passo dal successo e poi ritrovarmi senza niente tra le mani. Questo Napoli è fortissimo e meriterebbe di regalarsi una soddisfazione”.

Infine non manca la zeppata per l’ex compagno Higuain col quale durante un Napoli-Juventus ci fu un battibecco.

“Non mi andò giù il suo modo di esultare. La Juventus fu una sua scelta, libero di prenderla ci mancherebbe, però poi ci siamo incrociati altre volte e mai una volta, mai una dico, che sia venuto a salutarci nello spogliatoio, come pure sarebbe stato naturale fare. Vuol dire, allora, che ce l’aveva anche con noi, con i suoi ex compagni di squadra che lo hanno aiutato a segnare trentasei goal in campionato”.

Leave A Reply