Calciomercato Napoli, De Laurentiis: “Ho chiesto Chiesa, a gennaio c’è Inglese”

0

De Laurentiis svela qualche chicca di mercato: “Ho chiesto Chiesa, a gennaio può arrivare Inglese. Sarri non lo cambio nemmeno con Guardiola“.

Il presidente De Laurentiis non è mai banale e offre sempre diversi spunti di dibattito grazie alle sue dichiarazioni piccanti e non inosservate: il presidente del Napoli ha parlato ai giornalisti in occasione della giornata conclusiva del Festival del calcio a Firenze, e gli spunti sono davvero tanti.

Come riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’ e ‘Il Corriere dello Sport’, il patron partenopeo non ha nascosto la sua voglia di competere per lo Scudetto nonostante le parole di Sarri:

“Meglio non svegliare il can che dorme. Sarri ha il suo pensiero. Nel calcio nessuno vuole litigare con nessuno, io invece litigherei con tutti. Credo che il Napoli sia un rivale vero per la Juve ma lo possono essere anche Roma, Inter, Milan. Magari la Lazio”.

Sarri è intoccabile, Napoli è casa sua:

“In questo momento Sarri non lo cambierei neppure con Guardiola. Noi gli abbiamo creato le condizioni per lavorare bene. Perché dovrebbe andare via? Vi risulta che abbia divorziato dalla moglie o disconosciuto i figli? Sarri mi piace. Anche con la sua tuta, che è un formidabile veicolo pubblicitario. E in un Napoli che entusiasma come una grande serie televisiva, Sarri è un personaggio chiave”.

Chiesa e Inglese, uno non arriverà (almeno per ora) e l’altro forse, a gennaio:

“Chiesa L’ho chiesto anche venti giorni fa a Della Valle. Non lo vendono. Però mi hanno promesso che se un giorno cambiassero idea mi avvertirebbero. E’ bravo ma ha bisogno di un paio di anni per arrivare al top. Inglese è un venticinquenne maturo che può fare bene in Nazionale. Con Campedelli ci eravamo messi d’accordo che in caso di necessità, a gennaio, avrei bussato alla sua porta. E così farò”.

Mertens candidato per il Pallone d’Oro:

“Ho aumentato lo stipendio a tutti ed è stata una scelta vincente. Mertens sta bene con noi. Cristiano va via dal Real? Noi per Mertens siamo il Real”.