Bologna-Napoli 0-3: Callejon, Mertens e Zielinski zittiscono il ‘Dall’Ara’

0

Il Napoli vince sul campo del Bologna per 0-3, con tutte le reti sono arrivate nella ripresa: in goal Callejon, Mertens e Zielinski. Non fischiato un rigore solare su Mertens e non chiamato il VAR… ci risiamo, hanno trovato il sistema!

Il Napoli ha faticato e non poco per avere la meglio di un Bologna coriaceo e che, soprattutto nel primo tempo, ha saputo mettere in grossa difficoltà i partenopei. Gli azzurri rispondono così ad Inter e Juventus, raggiunte a quota 9 punti in vetta alla classifica dopo tre giornate.

Nonostante il prossimo impegno di Champions League contro lo Shakhtar Donetsk, Sarri schiera la formazione tipo con un’unica eccezione: al centro della difesa c’è Chiriches, in panchina Albiol. Mertens regolarmente al suo posto al centro del tridente d’attacco insieme a Callejon ed Insigne. Donadoni sorprende tutti e decide di dar fiducia a Palacio, schierato sulla linea dei trequartisti con Di Francesco e Verdi, dietro all’unica punta Destro.

Come prevedibile sono gli azzurri a fare il gioco, mentre i padroni di casa cercano di sfruttare le ripartenze veloci: in una di queste è Verdi a sfiorare il goal con un diagonale che sibila di poco a lato del palo. L’ex Empoli è ancor più pericoloso su calcio piazzato dal limite: nell’occasione è straordinario Reina, che vola per deviare il pallone in corner dopo che questo ha toccato la traversa. Annullato giustamente un goal a Masina, in netta posizione di fuorigioco al momento della zampata a porta vuota dopo il tiro cross di Di Francesco.

Il Napoli trova immensa difficoltà a costruire trame di gioco degne di nota, complice la perfetta disposizione in fase di non possesso del Bologna che concede pochissimi spazi: gli unici due tentativi verso lo specchio di Mirante sono quelli di Insigne ed Hamsik, prontamente disinnescati dalla retroguardia felsinea e da Mirante. Nel finale di tempo si fa male Chiriches, costretto ad uscire per un problema alla spalla: al suo posto Albiol.

I padroni di casa tornano in campo consci dell’ottima prova offerta nella prima frazione e continuano a macinare gioco sugli esterni, stasera pecca degli uomini di Sarri che all’ora di gioco rischiano tantissimo: conclusione di Destro parata da Reina col pallone che sta per terminare in porta dopo un rimpallo, decisivo l’intervento di Koulibaly che spazza via. Poco dopo esce un irriconoscibile Hamsik ed entra Zielinski.

La svolta del match per gli ospiti è merito di Insigne, bravo a servire splendidamente Callejon che da pochi passi non può fallire il colpo di testa, portando in vantaggio i suoi. A questo punto la gara scivola via nella direzione dei partenopei che dilagano grazie alle marcature di Mertens e del neoentrato Zielinski, al secondo goal consecutivo dopo quello rifilato all’Atalanta.

I GOAL

66′ CALLEJON 0-1 – Classica azione sull’asse Insigne-Callejon: assist tagliato dell’italiano che trova in maniera perfetta la testa dell’ex Real Madrid, aiutato nella circostanza dalla marcatura non proprio irreprensibile di Masina.

83′ MERTENS 0-2 – Pulgar si fa rubare un pallone sanguinoso dal belga che si invola verso la porta per poi battere Mirante con un rasoterra che passa sotto alle gambe del portiere.

88′ ZIELINSKI 0-3 – Azione in pieno stile sarriano con Callejon che regala la soddisfazione del goal al giovane polacco, il quale non deve far altro che depositare il pallone in porta, praticamente spalancata.

I MIGLIORI

BOLOGNA: VERDI

I pericoli maggiori creati dal Bologna portano tutti la sua firma: scatenato in percussione sulla fascia sinistra, fa vedere i sorci verdi ad Hjsay e Koulibaly che si arrangiano come possono.

NAPOLI: INSIGNE

Partenza in sordina, migliora alla lunga quando si vedono finalmente le sue innate qualità: l’assist per Callejon è un cioccolatino delizioso per palati fini.

I PEGGIORI

BOLOGNA: HELANDER

Soffre terribilmente la velocità di Mertens che lo mette in difficoltà in più circostanze: già ammonito, viene graziato dall’arbitro che non estrae il secondo giallo che sarebbe stato giusto.

NAPOLI: HAMSIK

Ennesima sostituzione per il capitano azzurro, finora lontano parente di quello scoppiettante delle passate stagioni: a Sarri il compito di metterlo a nuovo.

Leave A Reply