Benitez annuncia: “Insigne è convocato”

0

Intervistato alla vigilia della partita che il Napoli giocherà a Verona, Benitez fa il punto sugli infortunati e rivendica il lavoro fatto: “Saliamo nel Ranking Uefa, grande futuro europeo”.

Reduce dalla vittoria in Europa League contro la Dinamo Mosca, il Napoli si rituffa in campionato approcciandosi alla trasferta di Verona. Come d’abitudine, niente conferenza stampa di vigilia per Rafa Benitez dopo l’impegno infrasettimanale, ma un intervento a ‘Radio Kiss Kiss’ in cui fa il punto della situazione, a partire dall’infermeria.

Maggio ha recuperato al 100%, anche se manca ancora l’allenamento. Vediamo per Gabbiadini. Ci sono tante partite in pochi giorni, non è semplice gestire quando ci sono tante gare a questa intensità su tre fronti anche se la rosa è ampia. Dietro siamo un pò corti e porteremo con noi Luperto che sta facendo bene con la Primavera. Gli altri sono però a disposizione e sono pronti, non mi lamento per le assenze“.

Benitez traccia orgliosamente la via per il suo Napoli: “Stiamo salendo nel ranking Uefa, questo tipo di crescita era tra gli obiettivi per creare un gran futuro europeo. Contro la Dinamo è stata una partita bella dal punto di vista dell’intensità, ancora di più per il carattere. Dopo Verona abbiamo Mosca e Bergamo in pochi giorni? Sì, mi auguro che ci siano impegni ravvicinati fino alla fine del campionato, vorrà dire che avremo fatto molto bene arrivando in fondo…“.

Il tecnico spagnolo dà poi ai tifosi del Napoli una notizia che era attesa, ma forse non con così grande anticipo: Insigne ha bruciato le tappe dopo l’operazione al legamento crociato del ginocchio e sarà convocato per il match del Bentegodi: “Lorenzo ha lavorato tantissimo con il fisioterapista, è un capitale per il Napoli, ha grande futuro ed ho una responsabilità nel gestirlo. Lui ha voglia, ma l’intensità della grande competizione arriverà. Lo portiamo con noi a Verona per farlo stare con noi“.

Benitez spende parole per un altro paio di singoli, a cominciare da Zuniga, anche lui redivivo dopo il lungo infortunio e già tornato in campo giovedì sera: “Camilo è un giocatore che può fare la differenza, così come Insigne deve recuperare piano piano la sua condizione. Higuain? Quando è concentrato e fa quello che sa fare può fare la differenza, sostenuto dalla squadra“.

Chiusura sul Verona, impegno da non sottovalutare: “L”ambiente sarà caldo e parlerò con chi ancora non l’ha conosciuto. E’ una gara difficilissima e devo preparare la squadra fisicamente e mentalmente dopo l’Europa League. Andremo lì con tanto rispetto, vorranno metterci in difficoltà“.

Insigne, rinnovo fino al 2019
Insigne

Leave A Reply