Benevento-Napoli 0-2: controsorpasso in vetta, azzurri primi

0

Il Napoli regola 2-0 il Benevento al Vigorito e con i goal di Mertens e di Hamsik si riporta in vetta alla classifica.

Nessun problema per il Napoli, che con una prova di forza espugna il Vigorito e si impone 2-0 su un Benevento che non si scansa rivitalizzato dai nuovi acquisti del calciomercato invernale. Fra i Sanniti giocano Puggioni fra i pali, Sandro a centrocampo e Guilherme da ‘falso nueve’, nel Napoli Sarri schiera i titolarissimi con Albiol che torna al centro della difesa accanto a Koulibaly.

I Sanniti partono molto forte, nel tentativo di sorprendere la squadra di Sarri e nei primi minuti schiacciano il Napoli nella propria metà campo, pur senza creare particolari pericoli a Reina. Dopo il 12′ gli ospiti iniziano a tessere il loro gioco e arrivano i pericoli per Puggioni.

Al 14′ Insigne riceve al limite dell’area, controlla il pallone, accelera e lascia partire un bel pallonetto che supera nella traiettoria Puggioni ma si infrange sulla traversa. Poco male, perché al 20′ ancora con un palloneto delizioso è Mertens a sbloccare il risultato per gli azzurri. Il belga potrebbe ripetersi al 25′ ma il suo tiro di controbalzo trova la risposta del portiere avversario, che con un colpo di reni ci arriva e devia in angolo.

Sussulto del Benevento al 40′: affondo centrale di Guilherme, che allarga per Brignola: tiro di quest’ultimo deviato da Reina, ma la palla giunge sul 2° palo a Djuricic. Il nuovo acquisto giallorosso, da buona posizione, spedisce sull’esterno della rete. Cinico invece il Napoli, che dopo una buona occasione per Allan, a inizio ripresa raddoppia con Hamsik, bravo a insaccare da distanza ravvicinata dopo un grave errore di Venuti. La partita potrebbe riaprirsi al 56′ quando l’arbitro assegna un rigore ai Sanniti per fallo di Koulibaly su Costa. Poi però, consultato il VAR, il direttore di gara cambia idea e assegna una punizione al Napoli per fuorigioco di Sandro in avvio di azione.

La gara resta vivace: Sandro impegna dalla distanza Reina, poi un brutto intervento da dietro di Djimsiti mette fuori causa Mertens: al suo posto entra Rog. Nel finale però i partenopei non corrono praticamente pericoli e portano a casa 3 punti che gli consentono di riscavalcare la Juventus in cima alla classifica di Serie A.

I GOAL

20′ MERTENS 0-1: Il belga del Napoli recupera palla sulla destra dell’area, controlla e da posizione defilata lascia partire uno splendido pallonetto che non lascia scampo a Puggioni sul 2° palo.

47′ HAMSIK 0-2: Grave errore di Venuti, che sbaglia lo stop al limite dell’area e consegna palla ad Allan. Il brasiliano allarga sulla destra per Callejòn: lo spagnolo trova sul 2° palo l’inserimento di Hamsik, che da distanza ravvicinata firma il raddoppio.

I MIGLIORI

BENEVENTO: SANDRO

È la nuova anima del Benevento, guida con autorevolezza, qualità e forza il centrocampo della squadra di De Zerbi finché non ne ha più e deve abbandonare il terreno di gioco.

NAPOLI: MERTENS

La sua qualità risulta ancora una volta preziosa per i partenopei: con un altro gran goal in pallonetto sblocca il risultato nel primo tempo. Giocatore determinante nello scacchiere tattico di Sarri.

I PEGGIORI

BENEVENTO: VENUTI

S’impegna tanto ma palesa tutti i suoi limiti tecnici: da un suo stop sbagliato nasce il 2-0 partenopeo.

NAPOLI: HYSAJ

Soffre molto la velocità di D’Alessandro e spinge pochissimo rispetto ai suoi standard, limitandosi al compitino in fase difensiva.

Leave A Reply