Atalanta-Napoli 2-0: vince la dea, troppi errori azzurri

0

L’Atalanta continua il suo percorso: Napoli superato nella ripresa con Pasalic e Gosens dopo un primo tempo senza grandi emozioni.

L’Atalanta vince: settimo successo di fila in campionato per i bergamaschi che, dopo un primo tempo deludente, prendono le misure al Napoli con le marcature di Pasalic e Gosens. Sale a quindici il vantaggio dei nerazzurri sui partenopei che vedono allontanarsi ulteriormente il sogno Champions.

Il caldo afoso condiziona inizialmente le due squadre, non ai livelli abituali in termini di ritmo e intensità. Il risultato è un brutto spettacolo, ‘ravvivato’ da un episodio negativo: Ospina riceve un colpo alla testa fortuito dal ginocchio di Mario Rui ed è costretto a lasciare il campo tra gli applausi di compagni e avversari. Gli azzurri premono in particolare sulle fasce, bergamaschi in netta difficoltà ad impostare la manovra d’attacco.

Gomez è l’uomo con la maggior classe, sprigionata all’alba del secondo tempo: pallone perfetto (15esimo assist, record in Serie A) per Pasalic che può colpire indisturbato Meret per il goal del vantaggio. E’ un’Atalanta con un altro spirito, Napoli alle corde: uno-due micidiale con il raddoppio firmato dal solito Gosens con un diagonale sul secondo palo dopo un assist quasi involontario di Toloi.

IL TABELLINO

ATALANTA-NAPOLI 2-0

Marcatori: 47′ Pasalic, 55′ Gosens

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi (89′ Sutalo), Caldara (72′ Palomino), Djimsiti (81′ Hateboer); Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic (89′ Tameze), Gomez (88′ Muriel); Zapata. All. Gasperini

NAPOLI (4-3-3): Ospina (30′ Meret); Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme (73′ Lobotka), Zielinski; Politano (73′ Callejon), Mertens (57′ Lozano), Insigne (57′ Milik). All. Gattuso

Arbitro: Doveri

Ammoniti: Mario Rui (N), Toloi (A)

Espulsi: nessuno

Leave A Reply