Ancelotti, pareggio pesante per il Napoli: “Siamo in vantaggio sul PSG”

0

Il tecnico del Napoli Ancelotti, commenta il pareggio maturato contro il PSG: “Prudenti nel primo tempo, siamo cambiati nella ripresa”.

E’ un Napoli che si conferma grande anche in Champions League quello che contro il PSG sfodera un’eccellente prestazione e alla fine ottiene un prezioso pareggio al San Paolo. Grazie all’1-1 maturato contro i transalpini, la compagine partenopea raggiunge il Liverpool in vetta alla classifica di un Gruppo C estremamente equilibrato.

Carlo Ancelotti, parlando a fine gara ai microfoni di Sky, ha spiegato:

“Nel primo tempo il nostro atteggiamento è stato un po’ troppo prudente, abbiamo cercato di cambiare qualcosa nella ripresa. Nella prima frazione il PSG ha controllato troppo il gioco, nella seconda, anche perchè dovevamo recuperare il risultato, abbiamo messo più pressione sui loro portatori di palla e le cose sono andate meglio. Abbiamo fatto 20’ di altissimo livello, poi abbiamo pagato la cosa nel finale di partita, quando abbiamo cercato più di controllare che di offendere”.

Il Napoli è ben posizionato in un Gruppo nel quale regna l’equilibrio:

“Non so quante possibilità ci sono di passare. A livello di risultati siamo in vantaggio sul PSG, quindi se dovessimo arrivare a pari punti passeremmo noi. E’ già importante essere lì, dopo il sorteggio non ci aspettavamo di essere primi probabilmente a questo punto. Non ci aspettavamo nemmeno la sconfitta del Liverpool, adesso ci si è messa anche la Stella Rossa, un girone più equilibrato di così non si può. E’ un risultato inaspettato quello di Belgrado, visto come la Stella Rossa ha perso a Parigi, ma ce lo prendiamo”.

Ancelotti si è soffermato sui rigoristi del Napoli:

“Abbiamo Insigne, Mertens e Milik. Buffon conosce Insigne? E’ vero, ma anche Insigne conosce Buffon. Sono stato contento di rivedere Gigi, tra l’altro ha giocato molto bene. Ho trovato anche altri ragazzi con i quali ho lavorato, compreso Bernat che non segna mai ma che stasera ha fatto goal”.

Il Napoli nel secondo tempo ha dominato il PSG:

“La maggior parte delle partite le abbiamo giocate pressando avanti, questo vuol dire portare avanti uno dei due esterni ed aprire molto quelli bassi e questo lasciava degli spazi dove non volevamo. Era importante evitare rifornimenti per Di Maria e Neymar e questo quindi ci ha un po’ frenato nella prima prima parte”.

Leave A Reply