Ancelotti: “Non sono d’accordo col ritiro, ma accetto la scelta”

0

Ancelotti sulla decisione di andare in ritiro voluta da De Laurentiis: “Non intacca il rapporto tra me e lui, dettaglio insignificante”.

Dopo tre gare senza vittoria in Serie A, il Napoli torna in Champions League con l’obiettivo di ritrovare il successo. Al San Paolo arriva il Salisburgo, già battuto due settimane fa in Austria per 2-3.

Carlo Ancelotti è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match e ha parlato anche della decisione dal presidente De Laurentiis di mandare la squadra in ritiro.

“Siamo concentrati sul cercare di fare una gara di alto livello. Tutto il resto sono dettagli, sui quali si può essere d’accordo o meno. Se me lo chiede, devo dire che non sono d’accordo con questa decisione presa dalla società, noi dobbiamo accettarla

Il tecnico degli azzurri ha ribadito che la decisione presa dal presidente non intacca in alcun modo il rapporto con la dirigenza e nemmeno le prospettive per la partita di domani.

“Non cambia niente, è la decisione del club che è giustamente preoccupato. Per l’importanza della gara di domani è un dettaglio insignificante, noi siamo concentrati sulla partita”.

La Champions League arriva anche in un momento determinante per il Napoli, che ha ottenuto 7 punti iin 3 gare in Europa, mentre in Serie A fa più fatica e ne ha 18 nelle prrime 11 partite, al settimo posto.

“Se non fossi preoccupato per la classifica sarei superficiale. Mi preoccupa, ma mantengo la calma. Credo che sia giusto valutare bene la situazione per cambiarla”.

Prima di cambiare la classifica, c’è il Salisburgo da battere, con un piano tattico che Ancelotti ha già ben chiaro in mente.

“Abbiamo cercato di sfruttare la velocità offensiva e di essere compatti dietro. L’intenzione è di mantenere lo stesso piano tattico dell’andata. Il Salisburgo verrà a fare la sua partita, gioca sempre con qualità e intensità”.

Messaggio anche per Mario Balotelli, ieri al centro di un altro caso di razzismo, argomento che sta particolarmente a cuore ad Ancelotti.

Ha fatto bene, ha avuto una reazione giusta. Due interruzioni in due giorni: siamo sulla strada giusta”.

Leave A Reply